Blocco bando periferie, gli strali dell’onorevole Pezzopane

Non risparmia critiche al Governo l’onorevole abruzzese Stefania Pezzopane che commenta negativamente il blocco del bando per le Periferie deciso dal Governo.

“Il governo pentaleghista che si professa ‘avvocato’ del popolo e anti-establishment cala la maschera. – afferma la Pezzopane – E lo fa girando le spalle ai comuni e tradendo le aree più difficili delle città italiane bloccando di fatto, con un emendamento al decreto Milleproroghe, il bando Periferie dei Governi Renzi e Gentiloni, uno stanziamento totale da quasi 4 miliardi di euro”.

Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd della Camera, parla di misura incomprensibile e scellerata:

“Oltre che politicamente incomprensibile, si tratta di una misura scellerata perché potrebbe comportare un danno erariale per molti comuni che già hanno impegnato i bilanci in importanti progetti di riqualificazione urbana. In Abruzzo sono numerosi i comuni che hanno aderito al bando, che hanno fatto i progetti ed investito nei cofinanziamenti e che adesso vedono a rischio gli investimenti per la sicurezza delle periferie. Il Partito democratico è al fianco dei sindaci che in tutt’Italia si sono già mobilitati contro la sospensione del Bando e darà battaglia alla Camera per costringere il governo a fare un passo indietro”.

Sii il primo a commentare su "Blocco bando periferie, gli strali dell’onorevole Pezzopane"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*