Avezzano: in casa “armamentario” per furti, denunciato

pescara-carabinieri-arrestano-pregiudicatiarresto_carabinieri

Un cittadino rumeno di 28 anni, residente ad Avezzano, è stato denunciato dai Carabinieri di Popoli: in casa aveva un “armamentario” per compiere furti.

I militari dell’arma hanno trovato l’uomo, all’interno della sua abitazione, in possesso di numerosi grimaldelli e chiavi alterate, di un paio di manette e di una pistola a salve, priva di tappo rosso, con relative munizioni. I Carabinieri sono entrati in casa del 28enne nell’ambito di mirate perquisizioni domiciliari e hanno rinvenuto tutto l’occorrente per aprire “silenziosamente” e senza far danni porte e portoni blindati. Nascosto nel sottotetto dell’abitazione, pronto probabilmente per essere utilizzato per aprire e svaligiare appartamenti, tutto il materiale è stato sequestrato. Le indagini proseguono per risalire a ulteriori personaggi coinvolti nella vicenda.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Avezzano: in casa “armamentario” per furti, denunciato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*