L’Aquila-Roma a 1 euro: per i pendolari “una buona notizia”

Percorrere la tratta L’Aquila-Roma a un euro: un’utopia per molti pendolari e per i viaggiatori estemporanei che per lavoro o per turismo devono raggiungere la Capitale.

Una cifra simbolica che servirà probabilmente a fare da trampolino di lancio per una azienda privata di trasporti che ha deciso di investire proprio su una delle tratte più frequentate in Abruzzo e che andrà a fare concorrenza diretta alla Tua (l’ex società Arpa), il cui biglietto unico per la tratta L’Aquila-Roma (e viceversa ovviamente) costa 11 euro. Il servizio partirà già dai primi giorni di aprile, il quartier generale dell’azienda privata dei trasporti extraurbani sarà la rimessa degli autobus del Comune di San Demetrio, di proprietà della ex Paolibus.

I fondi arriveranno dalla stessa Regione Abruzzo che deve garantire, secondo quanto prevede la legge, un indennizzo di 2 euro al chilometro. Ma questioni burocratiche a parte, i cittadini sembrano apprezzare la proposta.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila-Roma a 1 euro: per i pendolari “una buona notizia”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*