Pescara, taglio del nastro alla Casa dello studente

Terminati i lavori di recupero e di ampliamento, inaugurata oggi a Pescara, con il taglio ufficiale del nastro, la Casa dello Studente, prima residenza universitaria pubblica della Regione, situata in viale Bendetto Croce.

L’edificio, completato con un certo ritardo, è già occupato dagli studenti individuati secondo le procedure previste dall’Adsu, l’Azienda per il diritto allo studio. La Casa dello Studente, cofinanziata dal ministero dell’Universita’ e della Ricerca con 1 milione 415 mila euro, ospita a 65 studenti. Le stanze sono tutte doppie, con armadi, scrivanie, frigorifero e bagno con doccia.

A tagliare il nastro è stata l’assessore al Diritto allo Studio, Marinella Sclocco, affiancata dal presidente Adsu della d’Annunzio, Tonio Di Battista, e dal direttore dell’Adsu Chieti-Pescara, Teresa Mazzarulli.

“E’ il frutto di un lavoro corale e sinergico – ha commentato Marinella Sclocco – condotto da più Enti: Regione, Comune di Pescara, Ater di Pescara e Adsu Chieti-Pescara”.

La Regione Abruzzo, tramite l’Adsu Chieti-Pescara, ha avuto accesso per la prima volta ad uno specifico finanziamento in favore di studenti universitari. Infatti l’Adsu ha partecipato al terzo bando ex L. 338/2000 per il cofinanziamento dei lavori di manutenzione e ristrutturazione edilizia ed urbanistica volti al recupero e all’ampliamento della struttura ubicata a Pescara, in viale Benedetto Croce, da adibire a residenza per studenti universitari. A dicembre 2012, la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del confinanziamento del Miur e, ad aprile 2014, la firma della convenzione Adsu-Miur. Subito dopo, e’ stata indetta la relativa gara di appalto con procedura aperta conclusasi con l’aggiudicazione definitiva e efficace in favore della ditta Sari srl di Pomezia (Roma) nello scorso mese di aprile.

“Appare chiaro – ha rimarcato l’assessore Sclocco – che poter disporre di una residenza universitaria pubblica a poca distanza dalle Facoltà pescaresi, contigua alla mensa e al bar, già attivi, e collegata ad una struttura interamente dedicata ad attività culturali, costituisce al momento un unicum in Abruzzo, cui presto potranno seguire altri percorsi virtuosi”.

Intanto continua l’iter per la realizzazione di un altro studentato, negli spazi dell’ex Ferrhotel di Pescara, ma i tempi, in questo caso, saranno più lunghi.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Pescara, taglio del nastro alla Casa dello studente"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*