Teramo: Prefettura e scuole contro il bullismo

prefettura-scuole-bulli

Saranno dieci le scuole di Teramo che con la Prefettura di Teramo parteciperanno al progetto “…il piu’ forte sono io!” per dire no al bullismo.

Questa edizione vedra’ un numero minore delle scuole partecipanti (non piu’ di dieci, rispetto alle 18 dello scorso anno scolastico), a fronte di una maggiore offerta informativa/formativa per gli insegnanti (incontri in Prefettura sui vari aspetti afferenti le fenomenologie trattate); inoltre c’e’ la novita’ dell’inclusione anche di classi delle scuole elementari, dell’attuazione, a titolo sperimentale, del progetto di benessere “Gaia”, sostenuto dall’Unesco e finanziato dal Miur e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che sara’ riservato ai docenti ed a tre classi campione, per promuovere un tipo di insegnamento e di apprendimento basato su metodi partecipativi che motivano la responsabilizzazione degli studenti a cambiare i loro comportamenti e ad agire con rispetto per il prossimo e per lo sviluppo sostenibile. Rimangono invariati: gli incontri del team con gli studenti delle scuole aderenti al progetto, anche per sensibilizzare gli stessi all’uso, attraverso messaggi gratuiti SMS, del numero unico nazionale 43002, per segnalare gravi casi di bullismo e di spaccio. Intanto, il prefetto Valter Crudo ha consegnato i premi ai direttori didattici e agli insegnanti degli Istituti risultati vincitori per ciascuna sezione. Classi e scuole premiate sono la prima F dell’Istituto Comprensivo di I grado “Sandro Pertini” di Martinsicuro (targa e buono acquisto 450 euro), seconda A dell’Istituto Comprensivo “Fedele Romani” di Roseto degli Abruzzi (targa, 350 euro buono trasporto alunni e 100 euro buoni acquisto) in ex aequo con l’alunno Devjid Bregasi, della classe Grafica e Comunicazione dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale “Vincenzo Moretti” di Roseto degli Abruzzi (targa, 150 euro trasporto gratuito e buono acquisto 100 euro materiale didattico).

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Teramo: Prefettura e scuole contro il bullismo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*