Ortona: su nave scuola “San Tommaso”, inaugurazione anno Istituto Acciaiuoli

nave-scuola-acciauoli

La nave scuola “San Tommaso”, dell’Istituto nautico Acciaiuoli, diventa simbolo della scuola abruzzese, in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’anno 2018-2019 dell’Istituto che si tiene oggi, al porto di Ortona.

All’evento prende parte anche il sottosegretario all’Istruzione Salvatore Giuliano. Idealmente la nave scuola, una delle tre in Italia, sarà il simbolo della nuova avventura degli oltre 173 mila alunni delle scuole di ogni ordine e grado della Regione Abruzzo.

“Sono ancora molte le sfide che la scuola di questo territorio propone e che giorno dopo giorno, ognuno per le proprie competenze, è pronto ad affrontare con entusiasmo”, sottolinea il Direttore generale dell’USR Abruzzo, Antonella Tozza. “Nuova linfa alle nostre scuole è giunta da più di 500 nuovi docenti immessi in ruolo a livello regionale: il mio auspicio è che in cattedra non siedano solo insegnanti, ma portatori di sogni”.

Nel corso della cerimonia è inoltre sottoscritto il protocollo d’Intesa fra l’USR Abruzzo e la Direzione marittima interregionale per il potenziamento dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro.

Intanto, proprio in occasione dell’apertura dell’anno scolastico, l’assessore regionale alle Politiche Sociali e all’Istruzione, Marinella Sclocco, ha diffuso i dati relativi agli investimenti sostenuti dalla Regione Abruzzo in questo campo negli ultimi anni.

“Partecipare all’inaugurazione dell’anno scolastico – ha spiegato la Sclocco – mi emoziona sempre e quest’anno l’entusiasmo sarà ancora più forte dato che celebriamo anche il centenario del nautico. L’inizio della scuola è sempre un’occasione speciale di confronto poiché, con i ragazzi e il personale scolastico, possiamo rinnovare insieme l’impegno a perseguire lo stesso obiettivo: quello di dare e ricevere un’istruzione eccezionale, senza arrenderci mai. Nel quotidiano – ha spiegato la Sclocco – spesso accettiamo inermi la distanza tra la dimensione del mondo com’è e l’idea del mondo come dovrebbe essere, anche quando questa distanza non riflette i nostri valori, le nostre idee o i nostri desideri. E invece sono fermamente convinta che questa distanza si possa colmare, proprio a partire dalla scuola. Per questo – ha continuato l’assessore all’Istruzione – in Abruzzo abbiamo investito milioni di euro in questi anni cercando di potenziare gli strumenti a disposizione dei ragazzi, degli insegnanti, dei presidi, dei genitori, del personale e di tutti coloro che contribuiscono alla crescita del sistema educativo. Credo nell’istruzione e nella scuola – ha incalzato l’assessore Sclocco – e sono convinta che la possibilità di vivere inseguendo i propri sogni, la tenacia di vivere con coraggio e determinazione non siano solo una speranza ma una realtà percorribile. E per questo anno scolastico auguro agli insegnanti d’essere d’esempio, scegliendo loro per primi di colmare la distanza tra il mondo com’è e il mondo come dovrebbe essere, coltivando nei ragazzi la capacità di ragionare e insegnando loro l’arte dell’immaginazione e della curiosità. E auguro ai ragazzi la voglia e la forza di non porsi limiti, il desiderio d’impegnarsi e di vivere con un obiettivo, sfruttando i propri talenti. Io sarò con loro – ha concluso l’assessore all’Istruzione — continuando la strada percorsa e potenziando e migliorando quanto fatto finora”.

La Regione Abruzzo fornisce il riepilogo degli investimenti per l’Istruzione (2015-2018)

· Apertura della prima residenza universitaria a Pescara con 1,2 milioni di euro investiti tra il 2016, 2017 e 2018 per mettere a disposizione degli studenti 65 posti letto, spazi comuni, mensa e sala polifunzionale. Altri 16 milioni di euro sono stati destinati alla realizzazione di due ulteriori residenze con i progetti riqualificando l’ex Ferrhotel di Pescara e l’ex Caserma Adelchi Pierantoni di Chieti;

· Copertura totale delle borse di studio per 3 anni (2015, 2016 e 2017) con 25 milioni di euro per un totale di 5575 borse di studio erogate oltre, le agevolazioni garantite ai ragazzi residenti nei comuni colpiti dal sisma;

· 2,3 milioni di euro tra il 2015, 2016 e 2018 per favorire la specializzazione di 1262 studenti con i Voucher per l’Alta Formazione;

· Investimenti per una specializzazione tecnica di qualità finanziando con 2,5 milioni di euro i Poli Tecnico Professionali e gli Istituti Tecnici Superiori (6 Poli e 5 ITS);

· 4,5 milioni di euro per 22 percorsi IeFP (Percorsi triennali di Istruzione e Formazione professionale) destinati a 364 studenti;

· 4,3 milioni di euro per 16 percorsi formativi IFTS (percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) di cui hanno potuto beneficiare 186 studenti;

· Creazione di nuovi laboratori per la scuola del futuro con 10,5 milioni di euro concessi tra il 2015, 2016 e 2017 a 21 istituti professionali e a 126 scuole medie;

· Promozione di “Scuole aperte e inclusive” finanziando 25 progetti con 2 milioni di euro;

· Gratuità dei libri scolastici con 8,4 milioni di euro impegnati per il 2016, 2017 e 2018 aiutando quasi 300 Comuni ogni anno;

· Trasporto per gli studenti disabili con 7,3 milioni di euro (beneficiari: 700 ragazzi);

· Progetti per la prima infanzia investendo, nel 2017, 3,9 milioni di euro per interventi strutturali nelle scuole di cui hanno beneficiato 63.401 bambini dai 0 ai 6 anni, favorito la creazioni di nuovi posti negli asili nido aiutando 21 enti locali con 3,7 milioni di euro; facilitando apertura pomeridiana ed estiva con 4,6 milioni di euro destinati a 32 enti locali;

· Protocolli d’intesa per la valorizzazione dei paesi dipinti (Azzinano di Tossicia e Casoli di Atri a Teramo) e del Paese dell’Affresco (Treglio), oltre al Protocollo per la qualifica di Operatore Socio Sanitario.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Ortona: su nave scuola “San Tommaso”, inaugurazione anno Istituto Acciaiuoli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*