Pescara, Paolo Mieli al Premio Ermando Parete

sdr

A Vittorio Colao dirigente d’azienda bresciano di 57 anni, amministratore delegato di Vodafone Italia, è stato assegnato stamani a Pescara, il riconoscimento di  personaggio esemplare dalla commissione del Premio Parete.

Ad ufficializzare il suo nome è stato il noto storico giornalista, Paolo Mieli, ospite d’eccezione della seconda edizione del Premio dedicato al Vicebrigadiere della Guardia di Finanza Ermando Parete. Al Vicebrigadiere, scomparso due anni fa all’ età di 93 anni, è stata intitolata, come è noto, la caserma della Guardia di finanza di Pescara. Come ha sottolineato il Comandante regionale della Guardia di Finanza il generale di brigata, Flavio Aniello. L’incontro è stato organizzato per ricordare la figura di Parete attivo ed infaticabile testimone della drammatica tragedia dell’ Olocausto. Ermando Parete, deportato nel campo di Concentramento di Dachau, ha sottolineato il Presidente della Provincia Antonio Di Marco in un suo personalissimo ricordo, dopo due anni di prigionia, è ritornato a piedi nel piccolo centro di Abbateggio suo paese natale all’età di 22 anni e pesava appena 29 Kg. Il figlio del Vice brigadiere, Donato Parete, ha ricordato infine che il Premio Parete sarà articolato in due momenti, nel mese di Maggio a Pescara, presso la caserma a lui dedicata, per l’assegnazione del riconoscimento al personaggio esemplare ed a Novembre a Milano per l’assegnazione di una borsa di studio per sostenere economicamente per l’intero triennio di studi in Bocconi, uno studente particolarmente meritevole.

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

 

Sii il primo a commentare su "Pescara, Paolo Mieli al Premio Ermando Parete"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*