Pescara, workshop nazionale: “Oltre i rifiuti, insieme per fare”

oltre-i-rifiuti1

Oggi, in Comune a Pescara, la  presentazione di “Oltre i rifiuti, insieme per fare”, il workshop nazionale che si terrà il 14 giugno per preparare la fusione delle società pubbliche per la gestione dei rifiuti e realizzare il sistema impiantistico d’area.

L’evento è tutto dedicato al progetto di fusione delle tre società pubbliche operanti nella gestione dei rifiuti sul territorio pescarese (la consortile Ambiente SpA e le municipali del capoluogo e di Città Sant’Angelo, Attiva SpA e Linda SpA), che si terrà giovedì 14 giugno all’Auditorium Petruzzi. Al workshop, che vedrà la partecipazione istituzionale del presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, prenderanno parte importanti relatori: Massimo Centemero e Alberto Confalonieri, rispettivamente direttore e coordinatore del comitato tecnico del Consorzio Italiano Compostatori CIC; Walter Facciotto, direttore generale del Consorzio Nazionale Imballaggi CONAI; Stefano Ciafani, nuovo presidente nazionale di Legambiente; Enzo Favoino, coordinatore scientifico di Zero Waste Europe.

I dettagli dell’evento dedicato a questo importante processo che punta realizzare il sistema impiantistico d’ambito per il recupero dei rifiuti su un’area che conta almeno trecentomila abitanti e gli ospiti che prenderanno parte a un vero e proprio evento nazionale di settore, sono illustrati durante una conferenza, a cui partecipano il sindaco Marco Alessandrini, Paola Marchegiani, assessora all’Igiene urbana del Comune di Pescara; Gabriele Florindi, sindaco di Città Sant’Angelo, il primo Comune ad aver approvato il processo di fusione delle società; Massimo Santarelli, amministratore unico di Ambiente SpA; Massimo Papa, amministratore unico di Attiva SpA; Guido La Torre, amministratore unico di Linda SpA.

“Il progetto di unificazione delle tre – spiegano i promotori – società nasce insieme alla volontà di raggiungere un obiettivo sempre indicato nella pianificazione e nella programmazione pubbliche, ma ancora inattuato pur se considerato necessario per il buon funzionamento della più estesa area urbana abruzzese: realizzare la fabbrica per trasformare i rifiuti organici in materia ed energia naturale ed attivare gli impianti di Alanno e di Loreto Aprutino per preparare al riciclaggio i materiali da imballaggi. Con il raggiungimento di tale obiettivo si potrà offrire all’ambito abruzzese più densamente abitato (e con un’ineguagliata concentrazione di attività produttive, commerciali e turistiche) le infrastrutture finalmente utili alla migliore gestione dei rifiuti e, dunque, alla qualità ambientale dell’area. Dopo un percorso compiuto con i 41 Comuni soci di Ambiente SpA (tra i quali Pescara e Città Sant’Angelo) e in vista della conclusione dei passaggi sulla fusione delle tre Società nei Consigli comunali, il workshop “Oltre i rifiuti” viene proposto per condividere le strategie e le scelte con i diversi portatori di interesse presenti sul territorio”.

Sii il primo a commentare su "Pescara, workshop nazionale: “Oltre i rifiuti, insieme per fare”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*