Sulmona: domani la Madonna che Scappa con misure blindate

Saranno ammessi massimo 10 mila spettatori domani, la mattina di Pasqua in piazza Garibaldi a Sulmona, per la secolare manifestazione “Madonna che scappa”, organizzata dalla Confraternita di Santa Maria di Loreto.

All’edizione 2018 si applicheranno le nuove misure in materia di sicurezza e ordine pubblico previste dalla circolare Gabrielli del 7 giugno 2017. Secondo il piano di emergenza e di evacuazione predisposto dal Comune, saranno otto i varchi dislocati negli ingressi di piazza Garibaldi: tre su Largo Mercatello, uno in via Dorrucci, uno in via Santa Margherita, uno nella zona sottostante la scalinata di Santa Chiara, uno all’ingresso del parcheggio di Santa Chiara e uno alla gradinata sotto l’acquedotto medievale. Quindici minuti prima della “corsa”, momento clou della manifestazione “Madonna che scappa”, che avverra’ intorno a mezzogiorno, i varchi saranno ridotti a tre (Largo Mercatello, ingresso parcheggio Santa Chiara, gradinata sotto acquedotto), mentre i restanti varchi diventeranno “vie di fuga”. Gli accessi -il avvertono il sindaco Annamaria Casini e l’assessore Antonio Angelone – saranno presidiati da personale formato, forze dell’ordine, volontari di associazioni cittadine e carabinieri in pensione. Gli steward avranno il compito di instradare ed orientare i flussi di ingresso consegnando biglietti numerati “contapersone” per un numero massimo di 10 mila, in attesa di poter disporre di dispositivi elettronici all’avanguardia da attivare nei futuri eventi. Allo stesso personale sono affidati i controlli per evitare che gli spettatori passino i varchi con oggetti pericolosi e potenzialmente atti ad offendere o contenitori di vetro e/o metallici durante l’evento. Parteciperanno alle operazioni di sicurezza i volontari della Protezione Civile del territorio e dell’Ana.

Sii il primo a commentare su "Sulmona: domani la Madonna che Scappa con misure blindate"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*