San Felice Circeo, Pescara terza a Italia Gioca

Ottima performance per la rappresentativa abruzzese nella finale nazionale: a San Felice Circeo Pescara si classifica terza a Italia Gioca, versione moderna dei mitici Giochi Senza Frontiere. Bissato il risultato del 2014.

La spedizione, patrocinata dal Comune di Pescara, ha portato sulla riviera laziale l’agguerritissima squadra allestita dall’associazione Castellamare in Festa. Per il team, alla seconda partecipazione in una competizione di caratura nazionale, essere arrivato terzo è un risultato prestigioso. La squadra era in terza posizione già al termine della prima serata, dopo aver giocato un jolly che l’aveva portata al comando, davanti alle altre dieci rappresentative regionali. In tutte le prove, la gran parte svolte in acqua, nella grande piscina dell’arena, Pescara si è impegnata al massimo, ma sempre, come le altre squadre, in perfetto equilibrio tra prestazione atletica e divertimento. L’edizione 2016 di Italia Gioca è stata incentrata su “I Viaggi di Ulisse”. Ispirandosi al tema, l’improvvisata sartoria della compagine pescarese ha realizzato costumi e oggetti per la sfilata inaugurale dedicata alla presentazione delle squadre. Uno dei momenti più applauditi è stato proprio il passaggio dei giocatori pescaresi, con cavallo di Troia e biga al seguito.

“Sì – conferma la presidente dell’associazione Maria Rita Carota – la nostra spedizione nel Lazio è stata un successo. Abbiamo sfiorato la vittoria e solo per poco non abbiamo agguantato la prima posizione che ci avrebbe portati in Croazia, alle finali europee dei Giochi dell’Adriatico. Abbiamo bissato il podio del 2014 concludendo anche questa terza edizione di Italia Gioca in terza posizione, con 100 punti. Prima di noi solo la rappresentativa di Moconesi (Genova), prima con 106 punti, e il team dei padroni di casa, San Felice Circeo, con 105 punti. Inoltre, sabato 6 agosto sono nati i presupposti per l’associazione Italia Gioca, che raccoglie tutte le realtà che, a livello locale, organizzano i giochi e che promuove l’evento nazionale. 14 realtà presenti, 3 con delega, per un totale attuale di 17 realtà aderenti al network nazionale. A breve costituiremo il direttivo, mentre nel frattempo chi non è ancora iscritto alla rete può fare domanda di adesione presso i nostri contatti. In generale siamo soddisfatti, contenti di aver partecipato e ben figurato di fronte all’Italia intera, anche grazie alla diretta tv. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno consentito di partecipare a questa bella avventura, un evento di amicizia e aggregazione tra regioni e città italiane che ci inorgoglisce. E ora arrivederci a tutti alla diciannovesima edizione di Colli senza Frontiere, a Pescara dal 24 al 28 agosto”.

cavallo di troia biga

La squadra è stata allestita e coordinata dal direttivo dell’associazione Castellamare in Festa, la stessa che dal 1996 organizza in città la manifestazione Colli senza Frontiere. Le prove si sono disputate nell’area La Torre, a Borgo Montenero di San Felice Circeo, dove sono stati allestiti il Villaggio per l’ospitalità delle squadre, l’Arena Italia e la grande piscina per le sfide in acqua. Oltre 120 atleti, in rappresentanza di undici comuni e di altrettante regioni, si sono cimentati nei giochi davanti ad un pubblico numeroso e appassionato.
Questa la composizione della squadra pescarese, classificatasi al terzo posto nella finale di Italia Gioca: Silvio Testino, Emanuele Di Cesare, Maurizio Orlando, Jacopo Sorce, Jacopo Trubiano, Giuseppe Pastò, Francesco Pardi, Davide Papa, Livio Chiacchiaretta, Diana Lamonaca, Lisa Orlando, Giorgia Mambella, Annalisa Corrado, Laura Marchetti, Laura Lachi. Team manager, Paolo Crisante. Giudice, Roberto Carota.

 

le ragazze

“Così termina una follia – aggiunge l’organizzatore Gianfranco Benetti – un sogno realizzato  insieme ad uno staff impeccabile sorretto da due grandi colonne, Andrea Sassolini e Marko Vostan, sono tutti loro che hanno reso possibile la grande kermesse di Italia Gioca”.

Seguono le note riepilogative dell’organizzazione di San Felice:

“L’Italia Gioca chiude alla grande questa terza, storica edizione, e lo fa assegnando il Trofeo alla squadra di Moconesi, davanti ai padroni di casa di San Felice. Conserva il terzo gradino del podio, come nella scorsa edizione, la squadra di Pescara con 100 punti. A seguire Castelfranco Piandiscò, Dalmine, San Prospero, Castrovillari, Verbania, Cagliari e le nuove Pescopagano e Saviano. Il Premio Etica Trofeo Michele Pinto, dedicato all’atleta di Pescopagano scomparso recentemente, è andato alla squadra di Castrovillari, squadra che si è distinta nella manifestazione esaltando i valori dello sport e soprattutto i valori umani. Undici squadre che per tre giorni, in diretta nazionale, si sono date battaglia durante il più grande evento dedicato agli amanti dei giochi senza frontiere e che ha visto sano agonismo, tecnica, spettacolo e soprattutto divertimento. La manifestazione cresce di anno in anno, come dimostra la grande festa finale svoltasi nell’area La Torre di Borgo Montenero di San Felice Circeo. I Giochi sono in grado di abbattere le “frontiere” di tutti i tipi e riescono a creare legami tra persone diverse per pensiero, credo religioso e politico, età, sesso e nazionalità”.

squadra

 

 

 

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "San Felice Circeo, Pescara terza a Italia Gioca"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*