Pescara, in ascensore con la bombola: ustionato

vigili-del-fuoco

Pescara, commerciante senegalese salito in ascensore con una bombola di gas riporta ustioni di secondo grado per una fiammata improvvisa. Il fatto in un condominio di via Alpi.

Ha riportato ustioni piuttosto serie  il sessantaquattrenne senegalese che stava trasportando in ascensore una bombola di gas difettosa.  Il fatto è accaduto in una palazzina di via Ilaria Alpi. L’uomo, un commerciante, stava salendo in ascensore con una bombola di gpl dalla quale sarebbe partita la fiammata che lo ha investito sul viso e sulla parte superiore del corpo, provocandogli ustioni di secondo grado. Non è ancora chiaro cosa abbia innescato le fiamme, forse una scintilla elettrica dovuta ad un difetto nel pannello dei pulsanti, o la presenza nell’ascensore di una sigaretta accesa. A soccorrere l’uomo, ricoverato successivamente al Centro ustionati di Roma, sono stati gli uomini del 118. Sull’episodio indagano i Carabinieri di Pescara, mentre a mettere in sicurezza l’edificio sono stati i Vigili del fuoco.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, in ascensore con la bombola: ustionato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*