Furto d’identità al Pronto Soccorso

Furto d’identità al Pronto Soccorso, denunciato dalla Polizia. Si è fatto visitare al Pronto Soccorso utilizzando le generalità di un altro cittadino, suo connazionale, che, in attesa prima di lui, ha rinunciato alla prestazione sanitaria lasciando il numero di chiamata ed il foglio di accesso, ma è stato scoperto e denunciato dagli agenti del Posto fisso di Polizia dell’ospedale.

Protagonista dell’episodio, avvenuto a Pescara, è un algerino ventenne, B.A. finito nei guai per sostituzione di persona. Il giovane, cui era stato assegnato un codice verde, si è presentato al personale sanitario con il nome del connazionale che era andato via. Gli infermieri, subito dopo la visita, si sono accorti che le generalità dell’uomo non corrispondevano a quelle della persona chiamata e hanno informato il medico di turno, che ha allertato i poliziotti. Così per il giovane ieri è scattata la denuncia.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Furto d’identità al Pronto Soccorso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*