L’Aquila, ruba elettricità nelle new town

L’Aquila, ruba elettricità nelle new town. Un’inquilina degli alloggi antisismici del progetto C.a.s.e. dell’Aquila ‘ruba’ energia elettrica, allacciando una ciabatta alla presa condominiale, ma viene scoperta e denunciata ai carabinieri dall’amministrazione.

Il fatto è accaduto nella ‘new town’ di Bazzano. Secondo quanto denunciato alla stazione di Paganica dell’Arma dall’addetto del servizio comunale Progetto C.a.s.e. e Map, grazie appunto a ciabatta e prolunga la donna aveva collegato il cavo di alimentazione in uscita del proprio interno alla presa condominiale. Alla scoperta, l’ente ha provveduto alla denuncia e al distacco, in corso, mentre il metano sarebbe già stato staccato per morosità nell’aprile 2016.

“Sul progetto C.a.s.e. c’è un’attenzione particolare, una sorta di monitoraggio continuo, sia per inconvenienti e criticità sia per eventuali abusi – spiega il vicesindaco, Guido Liris, che ha la delega sul Patrimonio – Stiamo programmando misure importanti che riescano a garantire la qualità della vita dei cittadini”. Secondo Liris “per troppo il progetto C.a.s.e. è stato dimenticato, quindi si sono consentite libertà incredibili, ma con noi è scattata la tolleranza zero”.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, ruba elettricità nelle new town"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*