Martinsicuro, semaforo itinerante in missione punitiva

Se non ti fermi ti fotografo (e poi ti multo). Accade a Martinsicuro, dove il semaforo itinerante che fissa irrimediabilmente le infrazioni degli automobilisti indisciplinati continua la sua missione punitiva.

Dopo avere fatto strage di “rossi” non onorati all’incrocio di via Roma con via Piave, ora l’impianto semaforico è stato spostato un po’ più in là, nei pressi dei centri commerciali di via Molise. Solo nel mese di marzo pare che il rosso semaforico con vigile incorporato abbia elevato contravvenzioni per circa 20.000 euro, con relativi 900 punti volati via dalle patenti dei trasgressori. Il percorso censorio del semaforo continuerà anche nel mese di maggio, questa volta nel cuore di Villa Rosa di Martinsicuro. Il sistema, dotato di due sensori, scatta due fotografie in rapida successione all’automobilista che passa col rosso, al quale poi, a domicilio, viene notificata la sanzione amministrativa. La fotografia, per eventuali contestazioni, resta a disposizione dell’automobilista multato presso gli uffici della Polizia municipale. L’importo è elevato, da 160 a 200 euro, ma come per le altre multe, si riduce se si paga entro cinque giorni. Ma attenzione: questo tipo di infrazione al codice della strada non è uguale per tutti e in tutte le fasce orarie. Ecco, di seguito, le variabili previste:

  • ai guidatori esperti vengono decurtati 6 punti dalla patente, come sanzione accessoria alla multa pecuniaria
  • ai neo patentati invece vengono decurtati 12 punti dalla patente, ferma sempre restando la multa

Le multe si distinguono per due fasce orarie di riferimento:

  • se l’infrazione viene commessa in un’orario compreso tra le 07:00 e le 22:00 la multa ha un ammontare di 163,00 euro
  • se invece l’infrazione viene commessa in un orario compreso tra le 22:00 e le 07:00 la multa sale a 200,00 euro

Sii il primo a commentare su "Martinsicuro, semaforo itinerante in missione punitiva"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*