Un arresto a Roma per tentata rapina in villa a Pescara

Un pregiudicato di origine bosniaca è stato arrestato a Roma, sarebbe uno degli autori della tentata rapina in una villa dei colli di Pescara.

Sono stati gli agenti del Commissariato Tuscolano a fermare Sevko Ramovic, nato in Bosnia nel 1987, residente in un campo nomadi della capitale. Ramovic è ritenuto uno dei componenti della banda che il 6 febbraio di quest’anno ha tentato una rapina in una villa della zona colli di Pescara. In quell’occasione due banditi, pregiudicati, sono stati colti sul fatto e arrestati dalla Polizia in flagranza di reato. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dal pm Rosaria Vecchi hanno indotto il gip Nicola Colantonio ad emettere una misura cautelare in carcere per i reati di rapina e lesioni aggravate e porto non autorizzato di oggetti atti ad offendere L’ordinanza non ha potuto raggiungere un quarto complice, anch’egli di origine bosniaca, ricercato e forse fuggito all’estero.

 

Sii il primo a commentare su "Un arresto a Roma per tentata rapina in villa a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*