Giulianova: dai domiciliari al carcere lo stalker 70enne superarmato

Lo stalker 70enne superarmato di Giulianova è stato condotto nel carcere di Castrogno; revocati i domiciliari, per il giudice è “socialmente pericoloso”.

Nei giorni scorsi il 70enne era stato sorpreso armato fino ai denti sotto l’abitazione della donna che perseguitava da due anni a Giulianova. Convalidandone l’arresto, il gip del tribunale di Teramo ha revocato i domiciliari, disponendo il trasferimento dell’uomo in carcere, che è stato prelevato dai carabinieri di Giulianova nella sua abitazione per essere accompagnato nella casa circondariale di Castrogno, a Teramo.

Il 70enne era stato arrestato lo scorso 19 marzo. La perquisizione dei militari aveva portato alla scoperta di un arsenale in casa dell’uomo, con coltelli a serramanico, fucili e munizionamento di vario calibro, oltre al revolver carico e al coltello che aveva con sé nell’autovettura, parcheggiata sotto l’abitazione della 47enne, alla quale da tempo mandava lettere minatorie e proiettili calibro 12.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Giulianova: dai domiciliari al carcere lo stalker 70enne superarmato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*