Mosciano S.A.: chef Marrangoni stroncato da infarto

marrangoni1

Mosciano Sant’Angelo: stroncato da un infarto a 51 anni lo chef Gabriele Marrangoni, noto in tutta Italia e non solo.

Marrangoni era titolare del ristorante country house “Borgo Spoltino” di Selva Alta di Mosciano. I suoi colleghi di lavoro, preoccupati del fatto che non era ancora arrivato al ristorante e non rispondeva al telefonino, hanno trovato nella sua casa il corpo senza vita dell’uomo. Marrangoni era noto in tutta Italia e non solo. Per un periodo aveva gestito anche il ristorante Ekk di Città Sant’Angelo. Famoso anche in Florida e in Brasile per la sua collaborazione con l’università di Scienze gastronomiche. Oltre che un rinomato chef, Marrangoni era anche un bravo musicista ed era conosciuto inoltre per la sua sensibilità: attivo, infatti, nelle campagne di solidarietà. Solo l’altro giorno, la cena di Emergency proprio nel suo locale.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Mosciano S.A.: chef Marrangoni stroncato da infarto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*