Verso Pescara 2027, strategie di trasformazione urbana

SAMSUNG CSC

Un incontro, all’Auditorium Petruzzi di Pescara, nell’ambito di “VersoPescara 2027”: gli studenti di Architettura della “d’Annunzio” hanno presentato i primi progetti di idee per la trasformazione urbana della città.

Gli studenti, che sotto la guida del prof. Paolo Fusero hanno lavorato per mesi sulla nuova urbanistica di alcune zone cittadine, hanno raccolto gli esiti delle loro ricerche in due volumi dal titolo omonimo al progetto, editi da Gangemi: oggi la presentazione al pubblico all’Auditorium Petruzzi. “Abbiamo elaborato una visione strategica del futuro della città di Pescara attraverso l’identificazione di alcuni macro-obiettivi da perseguire e l’indicazione delle vocazioni strategiche di trasformazione delle grandi occasioni urbane- ha illustrato Paolo Fusero, direttore del Dipartimento di Architettura della d’Annunzio. “Una volta delineata l’idea di città- ci ha spiegato Fusero- abbiamo sviluppato i possibili scenari di trasformazione attraverso i dossier di ricerca e i progetti esemplificativi sulle aree indicateci dal Comune: 100 progetti su 10 aree considerate le grandi occasioni per dare il via ad un consistente processo di rigenerazione urbana di Pescara”. Ora al timone di “VersoPescara2027” la giunta Alessandrini chiamata a proseguire sul tracciato delineato dagli studenti. “Se lavoreremo bene il risultato sarà una città attrattiva, creativa, inclusiva, sportiva, dinamica come Pescara è stata dal suo primo giorno di vita. A tutto questo – ha commentato il sindaco Alessandrini – serve il cammino partecipato che abbiamo dato a questa sinergia, perché produca idee e progetti che non siano destinati a rimanere sulla carta” . Nelle prossime settimane verrà presentato in Consiglio comunale un atto di indirizzo politico-amministrativo che fornirà il quadro strategico dal quale muoverà il processo operativo vero e proprio.

Il Servizio del Tg8:

 

Sii il primo a commentare su "Verso Pescara 2027, strategie di trasformazione urbana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*