Tribunali minori, “salvi” fino al 2020

Prorogata fino al 2020 l’apertura dei tribunali di Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto. La proroga è stata inserita nel DL terremoto, approvato dal Consiglio dei Ministri oggi.

Tra i primi ad esprimere grande soddisfazione il sindaco Giovanni Di Pangrazio: “Quello di Avezzano è il terzo tribunale d’Abruzzo per produttività ed estensione dell’area servita, ed è un presidio fondamentale per il territorio. Ora dobbiamo lavorare tutti insieme per rivedere la geografia giudiziaria della nostra regione”.

“Fondamentale il gioco di squadra con Regione e i sindaci di Avezzano, Sulmona, Lanciano e Vasto e la decisione del ministro Orlando e della sottosegretaria Boschi, la quale ha curato la redazione del decreto”. Lo dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane. “Ora finalmente – continua la Pezzopane – c’è il tempo necessario per ripensare la geografia giudiziaria della nostra regione, troppo penalizzata dalla riforma originaria e gravemente colpita da numerose calamità naturali, che hanno avuto un impatto anche sui carichi di lavoro nella giustizia. Rafforzare gli organici a L’Aquila e Chieti ora diventa fondamentale. Con la sottosegretaria Chiavaroli in queste settimane ed in queste ore convulse – conclude la Pezzopane – c’è stata una positiva collaborazione”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Vasto Francesco Menna, che ha voluto ringraziare “tutti i soggetti coinvolti nella dura battaglia politica portata avanti in questi mesi in tutte le sedi istituzionali”. “Un sentito ringraziamento al Sottosegretario Federica Chiavaroli con la quale ho avuto un contatto permanente in questi mesi. Grazie ai parlamentari abruzzesi e all’A.N.C.I. Abruzzo per il loro prezioso contributo. Questo risultato è merito di tutti, di un’azione di squadra che non ha conosciuto posizioni di parte ma, al contrario, ha riconosciuto quale fosse il vero obiettivo comune e si è unita per raggiungerlo.”

Sii il primo a commentare su "Tribunali minori, “salvi” fino al 2020"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*