Terrorizzò la ex e un intero quartiere, perizia psichiatrica negata

Terrorizzò la ex e un intero quartiere, tra Bazzano e Paganica, con ripetute minacce di far saltare per aria la scuola dove la donna insegnava:  perizia psichiatrica negata per un 38 enne arrestato con l’accusa di atti persecutori.

Ex operatore della Croce Bianca, esperto informatico originario di Preturo a processo ( dopo l’arresto del gennaio scorso per atti persecutori) per aver seminato il panico in un intero quartiere, tra Bazzano e Paganica, con ripetute minacce di far saltare per aria la scuola dove insegna la ex. E’ l’ennesima storia di un uomo che non si rassegna alla fine di un rapporto e comincia a perseguitare la ex con fare violento e sempre più minaccioso. All’uomo, tuttavia, è stata negata la perizia psichiatrica: richiesta dai suoi legali, forse per dimostrare una semi infermità, il giudice l’ha rigettata. Attualmente ai domiciliari, Stefano Di Gregorio ( questo il nome del 38 enne) dovrà rispondere di atti persecutori, minacce, sostituzione di persona, accesso abusivo di sistemi informatici, procurato allarme.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Terrorizzò la ex e un intero quartiere, perizia psichiatrica negata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*