Teramo, bollette Ruzzo scadute pagabili fino al 10 gennaio

A Teramo prorogato al 10 gennaio il termine del pagamento delle fatture dell’acqua. In città centinaia di segnalazioni di bollette della Ruzzo arrivate ben oltre la data di scadenza.

La decisione della società acquedottistica teramana di prolungare di altri 15 giorni i termini per il versamento degli importi delle bollette è stata presa per andare incontro alle esigenze dei cittadini che, in centinaia, lamentano il ritardo o il mancato recapito delle fatture. Il pagamento potrà essere effettuato entro il 10 gennaio senza l’applicazione di alcuna penalità o mora. Ruzzo Reti, tuttavia, precisa che “l’inoltro delle bollette a Poste Italiane avviene con congruo anticipo e il ritardo delle consegne può essere dipeso, con ogni probabilità, dalla concomitanza con le festività natalizie”. E mentre a Teramo impazza la polemica anche per bollette mal calcolate, sempre in eccesso, la società acquedottistica ricorda che è possibile ricevere la fattura via email, semplicemente registrandosi sul sito della Ruzzo, registrazione che consente ad ogni utente di creare un proprio account personale e di associare ad esso le proprie forniture. Un modo rapido e comodo per controllare consumi, visualizzare e stampare le fatture, comunicare l’autolettura, interagire con la società attraverso l’apertura ticket di segnalazione e altro ancora.

Sii il primo a commentare su "Teramo, bollette Ruzzo scadute pagabili fino al 10 gennaio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*