Sulmona, il caso del 95 enne senza riabilitazione

Image processed by CodeCarvings Piczard ### FREE Community Edition ### on 2016-10-11 06:33:49Z | |

Ha 95 anni e necessita di una specifica quotidiana riabilitazione perchè colpito da un ictus ma la Asl lo mette in lista d’attesa e l’anziano dovrà attendere un anno circa. Denuncia al Tribunale del malato.

I familiari dell’anziano 95 enne colpito da un ictus, operato e costretto ad attendere un anno prima dell’inizio della riabilitazione, hanno pensato bene di rivolgersi al Tribunale del malato. Il caso di malasanità arriva da Sulmona: la storia è simile a quella di tanti altri pazienti costretti ad attendere mesi prima di iniziare le specifiche terapie post ictus. Solo che stavolta il paziente in questione di anni ne ha 95 e fargli attendere un anno prima di iniziare la terapia di riabilitazione potrebbe costargli la vita. All’anziano è stata, peraltro, negata anche l’assistenza domiciliare integrata ( Adi) con ciò che questo comporta per le sue condizioni di salute e per la serenità dei familiari. Una denuncia al locale Tribunale del malato di Sulmona che forse servirà a velocizzare questo specifico caso: chissà quante altre storie simili rimarranno sospese tra la necessità di iniziare una riabilitazione e i tempi di attesa in troppi casi  “nocivi”.

 

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Sulmona, il caso del 95 enne senza riabilitazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*