Sulmona, arrestati ladri trovati in fabbrica dismessa

Sono state le luci delle pile usate per illuminare i magazzini di una fabbrica dismessa da molto a tradire i due ladri arrestati a Sulmona.

I due uomini, entrambi sulmonesi e pregiudicati, uno dei quali con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, avevano con sé oggetti atti allo scasso con i quali si erano introdotti nello stabilimento dismesso da tempo. Sia il cancello di accesso al piazzale che alcune porte dello stabilimento presentavano, infatti, evidenti segni di effrazione. I due, quando sono stati beccati dagli agenti di Polizia, avevano già smontato parte della cucina della mensa aziendale e la stavano trasportando all’esterno, forse pensando di recuperarla in un secondo momento. Arrestati, in flagranza del reato di furto aggravato in concorso, sono stati condotti presso la Casa di Reclusione di Sulmona. Oggi stesso verranno giudicati con rito direttissimo.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Sulmona, arrestati ladri trovati in fabbrica dismessa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*