Sanità, FI vuole le verità sui pronto soccorso

Al grido di ” Fermiamo la riforma sanitaria Renzi-D’Alfonso” Lorenzo Sospiri e Mauro Febbo riepilogano alla stampa tagli e svuotamenti in fatto di pronto soccorso.

Con lo slogan ” Fermiamo la riforma sanitaria Renzi-D’Alfonso”, Lorenzo Sospiri e Mauro Febbo denunciano come ” appositamente tardive, a causa delle imminenti elezioni in molti comuni” le comunicazioni che specificatamente al piano di riordino del sistema dei pronto soccorso abruzzesi D’Alfonso e Paolucci stanno centellinando. ” Sono ben consci- incalza Sospiri- di quale effetto devastante per i cittadini di questa regione il piano taglia pronto soccorso produrrà in termini di assistenza nelle emergenze-urgenze”. E se il gruppo consiliare di Forza Italia in Consiglio regionale annuncia battaglia e ricorsi, Febbo e Sospiri non risparmiano critiche a quelli che definiscono ” burocrati romani scollegati dalla realtà capaci di redigere un piano di riordino, così delicato e invasivo, sulla sola base dei chilometri calcolati con Google Maps. Chi seduto ad una scrivania di un ufficio ministeriale può immaginare cosa significa per le disastrate strade delle aree interne dell’Abruzzo far percorrere ad una ambulanza, con un paziente in emergenza, ad esempio 25 chilometri in pieno inverno? “.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Sanità, FI vuole le verità sui pronto soccorso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*