Pescara, lite tra colleghi finisce a pugni e ferite da taglio

E’ finita a pugni e ferite da taglio la discussione tra colleghi di lavoro avvenuta in un noto centro commerciale di Pescara, nei pressi dell’Aeroporto. Intervenuta una pattuglia della Volante.

Sembra si stessero stuzzicando da tempo i due lavoratori di un noto centro commerciale di Pescara, nei pressi dell’Aeroporto, protagonisti di una lite finita con una rissa a suon di pugni e ferite da taglio. La pattuglia della Volante intervenuta sul posto dopo aver verificato l’accaduto, tramite le testimonianze dei presenti ma soprattutto grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza interne al centro commerciale, ha provveduto a sedare gli animi. Il ferito è un addetto alla sorveglianza subito medicato in ospedale dove è stato giudicato guaribile in 20 giorni: per lui tagli superficiali ad un braccio e al petto. L’altro soggetto coinvolto, magazziniere del centro commerciale, è stato assistito dai sanitari del 118 per un dito della mano fratturato. Stando a quanto ricostruito dagli agenti della Volante i due si stavano stuzzicando da inizio turno quando ad un certo punto l’addetto alla vigilanza avrebbe sferrato un pugno al collega magazziniere il quale ha reagito sferrandogli la lama di un taglierino, che portava addosso per aprire i pacchi di merce, su un braccio. Per questo motivo molto probabilmente verranno denunciati entrambi.

Sii il primo a commentare su "Pescara, lite tra colleghi finisce a pugni e ferite da taglio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*