Pescara, chiedono riscatto per un telefonino rubato

Per una tentata estorsione di 15 euro, due giovani romeni sono stati arrestati: avevano rubato un telefonino ad una donna di Pescara che è andata all’appuntamento accompagnata dai carabinieri.

La donna era stata derubata alle 10 di stamane e subito  contattata dai giovani estorsori, accordandole un appuntamento per restituire il cellulare in cambio di 15 euro. All’appuntamento però si sono presentati anche i carabinieri e i due romeni sono stati arrestati in flagranza di reato. I due romeni sono ora trattenuti nella camera di sicurezza del Comando provinciale dei carabinieri a Pescara, in attesa del rito direttissimo fissato per la mattinata di domani.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Pescara, chiedono riscatto per un telefonino rubato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*