Morro d’Oro, massaggi a luci rosse

Massaggi cinesi copia

I Carabinieri di Notaresco hanno posto i sigilli ad un centro massaggi a Morro d’Oro denunciando per continuato favoreggiamento della prostituzione la titolare, una cittadina cinese di 35 anni, già nota per fatti di giustizia.

 

Dal giorno dell’apertura, nel mese di dicembre 2014, i Carabinieri di Notaresco hanno sempre tenuto d’occhio il centro massaggi cinese “LUNA”, a Morro d’Oro, prendendo nota delle “strane” frequentazioni di uomini di ogni età. Già nel mese di febbraio 2015 il locale, a seguito di accertamento congiunto dei Carabinieri di Notaresco, del N.A.S. di Pescara e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Teramo, venne chiuso per mancanza delle necessarie autorizzazioni. Alla riapertura, avvenuta dopo pochi mesi, i militari hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo per continuato favoreggiamento della prostituzione la titolare, una cittadina cinese di 35 anni, già nota per fatti di giustizia. Nel contesto di tale attività investigativa si accertava che all’interno del centro cinese dietro pagamento di congruo supplemento le collaboratrici effettuavano prestazioni sessuali. Il tutto è stato poi confermato dai frequentatori abituali del locale. Nella mattinata odierna i Carabinieri di Notaresco hanno posto i sigilli al centro massaggi in questione, in esecuzione di Decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Teramo che ha concordato pienamente l’esito delle risultanze investigative acquisite dai militari operanti.

 

Sii il primo a commentare su "Morro d’Oro, massaggi a luci rosse"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*