Legittima difesa: Idv, in Abruzzo già 15 mila firme

messina idv

In Abruzzo sono già ben quindicimila le firme a sostegno della proposta di legge popolare targata Idv per “rinforzare” la legittima difesa.

“In Abruzzo abbiamo raccolto ben quindicimila firme a sostegno della nostra proposta di legge popolare per rinforzare la legittima difesa e chiedere che i cittadini, all’interno delle proprie abitazioni, possano difendersi più liberamente se aggrediti dai ladri. Un sincero ringraziamento a tutte le comunità locali per la collaborazione”. Così il segretario nazionale dell’Italia dei Valori Ignazio Messina.“La nostra proposta di legge popolare, già depositata in Cassazione, vuole rafforzare l’inviolabilità del domicilio, difendere i cittadini onesti e mandare in galera ladri e delinquenti. Noi di Idv – ha aggiunto Messina – riteniamo che i cittadini che reagiscono per difendere se stessi, i propri cari o i propri beni, non debbano poi rischiare di essere accusati di eccesso di difesa. La nostra proposta di legge chiede anche la cancellazione della circostanza beffarda, prevista attualmente dalla legge, che consente all’aggressore, in determinate circostanze, di poter chiedere il risarcimento del danno all’aggredito”.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Legittima difesa: Idv, in Abruzzo già 15 mila firme"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*