Incidente mortale sull’asse attrezzato. Due indagati

A perdere la vita, in un tragico incidente stradale avvenuto ieri sera intorno alle 22 sull’asse attrezzato, è stato Ettore Liberato Dionisio ex consigliere 55 enne di Torrevecchia Teatina. Due indagati, disposto l’esame autoptico.

Lo schianto, nel quale ha perso la vita Ettore Liberato Dionisio, ex consigliere 55 enne di Torrevecchia Teatina, ha visto coinvolte tre auto: il tragico incidente è avvenuto intorno alle 22:30 sul tratto di asse attrezzato, in direzione Chieti, compreso tra l’uscita di Sambuceto e quella Dragonara. Ancora da accertare la dinamica dell’incidente che ha coinvolto una Fiat Bravo, una Smart ( l’auto alla cui guida c’era la vittima) ed una Opel Adam. Ad avere la peggio è stato Ettore Liberato Dionisio, 55 anni lo scorso 12 luglio, morto per le gravi lesioni riportate nello schianto. Un’altra persona, la donna alla guida della Adam, è invece rimasta ferita in maniera lieve ed è stata trasportata al pronto soccorso di Chieti. Secondo una prima sommaria ricostruzione la Opel Adam, a bordo della quale viaggiava una coppia di non udenti, avrebbe tamponato la Smart alla cui guida c’era l’ex consigliere di Torrevecchia Teatina: a causa dell’impatto, l’utilitaria della vittima ha compiuto più giri su se stessa  andando ad invadere la corsia di sorpasso lungo la quale giungeva la Fiat Bravo che non ha potuto evitare di colpire in pieno la Smart. Fatale il punto d’impatto sullo sportello lato guidatore. Intanto si è appreso che il sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Marika Ponziani ha disposto l’autopsia su Ettore Liberato Dionisio. L’incarico verrà affidato domani, l’autopsia sarà effettuata il prossimo 22 agosto. L’ipotesi di reato è omicidio stradale. Dionisio, che procedeva in direzione di Chieti, sarebbe stato dapprima tamponato da una Opel condotta da una 31enne di Chieti che risiede a Manoppello e successivamente centrato da una Fiat Bravo alla cui guida si trovava un uomo di 56 anni di Chieti. I conducenti di entrambe le auto sono indagati per omicidio stradale. L’autopsia verrà effettuata il prossimo 22 agosto. Oggi gli uomini della Polizia Stradale di Chieti, diretta dal dott. Francesco Cipriano, che hanno compiuto rilievi e accertamenti sul luogo dell’incidente, hanno consegnato al magistrato una prima relazione sull’incidente. I tre mezzi coinvolti sono stati posti sotto sequestro

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Incidente mortale sull’asse attrezzato. Due indagati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*