Elettrodotto Villanova-Gissi, l’ok del Tar

elettrodotto1

Il Tar del Lazio ha respinto un ricorso del Comune di Lanciano contro l’elettrodotto Villanova-Gissi.

Il Comune di Lanciano si era rivolto al tribunale amministrativo impugnando i provvedimenti con i quali nel gennaio 2013 Abruzzo Energia fu autorizzata alla costruzione e alla gestione dell’elettrodotto. Per i ricorrenti, “l’autorizzazione impugnata sarebbe stata rilasciata non per perseguire un interesse pubblico bensì per soddisfare un interesse privato della società Abruzzo Energia”. Per il Tar, dall’esame dell’intera vicenda “si evince che il nuovo elettrodotto risponde ad esigenze valutate di pubblica utilità e che la normativa di settore non esclude che tali finalità di carattere pubblico possano essere perseguite con l’iniziativa di un privato e che lo stesso possa gestire in via diretta la relativa procedura amministrativa”; ritenute infondate anche le ulteriori censure. Quanto alla mancata intesa con i comuni interessati, per i giudici “la normativa di settore non prevede affatto il raggiungimento di un’intesa con i comuni interessati bensì con la Regione in quanto i primi sono solo chiamati a formulare un parere motivato, ma non vincolante, in relazione alla verifica di compatibilità urbanistica dell’opera”.

Sii il primo a commentare su "Elettrodotto Villanova-Gissi, l’ok del Tar"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*