Due bus “beccati” senza revisione. Tutto Ok per TUA

Polizia-municipale-vigili-multaPolizia-municipale-vigili-multa

Tra le 11 auto in divieto di sosta rimosse e le oltre 30 multate, ieri a Pescara nel mirino dei vigili urbani anche due autobus fermati per un normale controllo e risultati privi di revisione. Dalla Società di trasporto pubblico TUA arriva la conferma che tutti i documenti erano in regola.

Continua a ritmo serrato l’attività di controllo e monitoraggio da parte della Polizia Municipale sulle vie principali di Pescara. Ieri è stata una giornata davvero campale sul fronte delle multe e delle rimozioni: nella mattinata le pattuglie si sono concentrate sul traffico lungo Corso Vittorio e già alle ore 12,  erano  stati ben 234 i veicoli esaminati dallo speed control. Su viale Regina Margherita invece, sono stati 11 i veicoli rimossi e 15 quelli sanzionati.

“Si tratta di un’attività a garanzia della cittadinanza – ha commentato il vice sindaco Del Vecchio- e di tutte le utenze che hanno diritto a percorrere in sicurezza le nostre strade con il mezzo prescelto”.

Intanto il Presidente della Società TUA, Luciano D’Amico, in una nota precisa che:

 “in riferimento alla notizia apparsa in prima pagina sul quotidiano Il Centro nell’edizione del 19 agosto 2016, ritengo doveroso riferire ai cittadini abruzzesi che tutti gli autobus di TUA circolano nel pieno rispetto delle norme di revisione annuale, inclusi i due autobus verificati della giornata del 18 agosto al terminal bus della stazione centrale di Pescara, ed oggetto di contestazione di violazione del codice della strada. In quest’ultimo caso, gli autobus, a seguito dell’avvenuta fusione societaria che ha dato vita a TUA, sono stati oggetto di nuova immatricolazione in capo alla neonata società e sottoposti, ai sensi dell’art. 75 del Codice della Strada, alla verifica e prova dei requisiti di idoneità alla circolazione che ne implicano la contestuale revisione (con validità annuale nei casi di specie rispettivamente fino al I° ottobre 2016 e 4 novembre 2016), così come riportato in modo chiaro ed inequivocabile sulle carte di circolazione. Pertanto, nel rassicurare i passeggeri di TUA, mi permetto di invitare la polizia municipale ad un più approfondito esame nel pieno e rigoroso rispetto del codice della strada ed il giornalista autore dell’articolo “Se anche i bus di TUA circolano senza revisione” a verificare le notizie ed, in tal senso, confermo la piena disponibilità dell’azienda a fornire ogni informazione che dovesse risultare utile. Peraltro, nello stesso articolo si dichiara che “se salire su un autobus pubblico sembra essere diventato un’autentica avventura” , e si afferma circa la “la condizione miserevole del parco macchine”, concludendo circa la qualità generale del servizio definita sconcertante. A sostegno di tali informazioni viene citata la “cannibalizzazione” di alcuni autobus, pratica che è stata utilizzata in passato sia nei casi di mezzi da radiare, evitando di sostenere inutili ulteriori costi e sfruttare l’investimento fino all’ultimo chilometro possibile, sia nel caso di riparazioni urgenti che vengono effettuate prelevando su mezzi già fermi pezzi di ricambio temporaneamente mancanti in magazzino. Tale pratica consente di ridurre i costi e di mantenere in efficienza la flotta e non si comprende per quale motivo debba essere censurata. Più in generale, in merito alla flotta aziendale, fa piacere ricordare l’anzianità media pari a 12,4 anni rispetto al valore nazionale in Italia che è pari a 13 anni; non a caso l’efficienza della flotta consente all’azienda di raggiungere una valore pari a 99,5 % di cosiddetto “effettuato” su circa 4.800 corse giornaliere, principale indicatore di efficienza del servizio che si ottiene verificando quante corse programmate sono state effettivamente erogate. Su questo indicatore TUA non teme confronti.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Due bus “beccati” senza revisione. Tutto Ok per TUA"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*