Crollo Casa dello studente, condanna esecutiva

vittime-casa-studente-laquila07/04/2012 L'Aquila. La città a tre anni dal sisma. Nella foto la casa dello studente, dove hanno perso la vita numerosi giovani

Crollo Casa dello studente: esecutiva la condanna a 4 anni di carcere, dopo la conferma da parte della Cassazione della sentenza emessa dalla Corte d’Appello, per i due tecnici condannati al carcere Berardino Pace e Pietro Centofanti.

Arrestati e portati in carcere Berardino Pace   e Pietro Centofanti, rispettivamente di Pratola Peligna e Sulmona, due degli imputati condannati in via definitiva per il crollo della Casa dello studente, avvenuto all’Aquila il 6 aprile 2009. Provvedimenti sospesi, invece, per Tancredi Rossicone e Pietro Sebastiani, i quali hanno trenta giorni per chiedere l’affidamento ai servizi sociali. Nel crollo persero la vita otto studenti universitari. La Suprema Corte ha confermato la sentenza emessa il 28 aprile 2015 dai giudici di secondo grado dell’Aquila, che aveva condannato a quattro anni Tancredi Rossicone, Berardino Pace e Pietro Centofanti, i tecnici che fecero lavori di restauro nel 2000 nell’edificio della Casa dello Studente, ed a due anni e sei mesi Pietro Sebastiani, tecnico dell’azienda per il diritto allo studio che gestiva la struttura.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Crollo Casa dello studente, condanna esecutiva"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*