Chieti, presa a Roma la banda dei colpi in caravan

Il penultimo colpo allo sportello Unicredit dello Scalo fruttato 90mila euro di bottino: presa a Roma la banda del caravan specializzata in assalti a banche e attività commerciali.

Sempre lo stesso modo di agire e colpire, per la maggior parte banche e attività commerciali, ossia caravan usati come ariete e per darsi alla fuga. Non a caso era stata ribattezzata la banda del caravan quella “beccata” a Roma dopo mesi di indagini e pedinamenti. Un colpo gemello, con 90 mila euro di bottino, era stato messo a segno ai danni dell’agenzia Unicredit di viale Benedetto Croce, a Chieti Scalo, il 19 luglio scorso. Un mese dopo quel colpo, i carabinieri di Roma hanno fatto scattare le manette ai polsi di alcuni rom ritenuti tra gli autori del furto di Chieti. Nel raid all’Unicredit di Chieti Scalo ad agire furono 6 banditi, distintamente ripresi dalle telecamere a circuito chiuso dell’agenzia. I sei viaggiavano a bordo di un camper che era stato avvistato in sosta a Francavilla al Mare mentre per il colpo erano stati usati un carro attrezzi e un’Audi A6 grigia, entrambi rubati in un’autocarrozzeria del pescarese. Lo scorso 28 aprile, invece, sempre a Chieti Scalo, ma in viale Unità d’Italia, nel mirino dei ladri era finito il bancomat dell’ufficio postale di San Martino: in quella occasione fu utilizzata la fiamma ossidrica per impossessarsi dei soldi e spruzzi di vernice per oscurare la telecamera di videosorveglianza.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Chieti, presa a Roma la banda dei colpi in caravan"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*