Autopsia su ragazza morta in piscina a Martinsicuro

Potrebbe essere stato un malore la causa dell’annegamento della ragazza nigeriana di 24 anni, avvenuto lunedì nella piscina di un country house a Martinsicuro.

I primi risultati dell’autopsia, eseguita oggi pomeriggio a Teramo dall’anatomopatologo Giuseppe Sciarra, confermando che la giovane è morta per asfissia da annegamento avrebbero evidenziato infatti una congestione gastrica. Congestione che potrebbe averle causato un malore mentre si trovava in acqua. Si attendono, comunque, i risultati degli esami tossicologici per le prossime settimane. Sulla morte della giovane c’è al momento un fascicolo, contro ignoti, per ‘morte in conseguenza di altro reato’, aperto dal pm della Procura di Teramo Irene Scordamaglia come ‘atto dovuto’ per consentire di eseguire gli accertamenti necessari, come l’autopsia. Secondo quanto sarebbe stato accertato dai Carabinieri, la giovane sarebbe entrata nell’agriturismo in compagnia di un cliente. Alcuni testimoni, inoltre, l’avrebbero vista bere una bibita prima di entrare piscina.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Autopsia su ragazza morta in piscina a Martinsicuro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*