Aeroporto, l’affondo polemico della Aiuto

Daniela AIUTO in plenary session week 21 2015 in Strasbourg

“Leggi europee e nazionali completamente trasgredite, risorse pubbliche non di certo amministrate nell’interesse degli abruzzesi, una compagnia low cost pagata profumatamente per salvare non si sa bene cosa”. Così il durissimo affondo all’indirizzo di D’Alfonso, Mattoscio e Monticelli dell’europarlamentare abruzzese del M5S Daniela Aiuto.

“Mi continuassero pure a chiamare onorevole ostacolo, io mi limito a dire ciò che conosco parlando e agendo nel solo interesse delle tasche degli abruzzesi al contrario di chi, e mi riferisco a D’Alfonso e alla attuale gestione della Saga, paga Ryanair con soldi pubblici per salvare non si sa bene cosa”. Ha toni durissimi l’affondo dell’europarlamentare abruzzese del M5S Daniela Aiuto, questa mattina in conferenza stampa a Pescara per annunciare “quanto la Corte dei conti sta per certificare sulle vicende relative all’aeroporto d’Abruzzo”.  ” Ciò che D’Alfonso è venuto a chiedere a Bruxelles- incalza la Aiuto – è assolutamente inattuabile. Come può anche solo pensare che l’Europa darà soldi e permessi per mantenere una low cost che in Abruzzo non ha, e non da oggi, più alcun interesse?”. Parla di “atteggiamenti da politica malata” e rivolgendosi agli attuali vertici della Saga li definisce ” incapaci di gestire situazioni e progetti agendo, piuttosto, con fare distorto”. Molto altro nella nostra intervista in onda sul Tg8.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Aeroporto, l’affondo polemico della Aiuto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*