L’Aquila, a notte fonda approvato il bilancio di previsione

Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato a notte fonda il bilancio di previsione 2016 “sulla fiducia”, cioè senza i fondi del contributo straordinario del governo da 16 milioni di euro.

Fondi che probabilmente arriveranno a giugno con il decreto degli Enti locali. Risorse necessarie per far fronte alle minori entrate e maggiori spese dovute al sisma e che saranno inserite nello strumento finanziario del Comune con una maxi variazione. Un bilancio per ora di “lacrime e sangue” che porta con sé uno strascico di polemiche e contrapposizioni che hanno messo a dura prova la maggioranza. Come annunciato, il bilancio è stato approvato con le astensioni di Giustino Masciocco (di Sinistra italiana) ed Enrico Perilli di Rifondazione.  Polemiche alle quali la sottosegretaria all’Economia con delega alla ricostruzione, Paola De Micheli, si sottrae con forza difendendo l’operato del governo: “L’Aquila resta – dice De Micheli – una priorità del governo”.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, a notte fonda approvato il bilancio di previsione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*