Nuova aggressione dopo un incidente nel teramano

Nuova aggressione dopo un incidente nel teramano. A pochi giorni di distanza da un alterco stradale che è finito in tragedia a Giulianova, un altro grave episodio è avvenuto nella zona di Nepezzano nel teramano, lungo la Strada Provinciale n. 3, che si è concluso, fortunatamente,  solo con ferite lievi tra i due contendenti.

Secondo la ricostruzione fatta dagli agenti della Squadra Volante della Questura di Teramo, un 40 enne teramano che procedeva a zig-zag a bordo di una Seat Ibiza risultata rubata nei giorni scorsi alla Asl di Teramo, ha incrociato un furgone Ducato il cui conducente ha lampeggiato per segnalare l’infrazione. Ne è nato un inseguimento finito pochi chilometri dopo quando il 40 enne è sceso dall’auto minacciando l’altro automobilista e la vicenda sembrava chiusa lì anche per la desistenza del conducente del furgone. L’uomo però subito dopo si è dovuto difendere con un forcone dalla minaccia del secondo passeggero dell’auto rubata, che con un maniglione di ferro ha tentato di colpirlo. Ne è nata una colluttazione ed il 40 enne è stato ferito da alcuni colpi di forcone, alle braccia, alla schiena e ad una coscia. Non contento, ha continuato a inseguirlo raggiungendolo nei pressi di un’officina. Dopo aver arraffato un tubo di gomma dal pavimento, ha tentato di colpirlo ma l’altro è riuscito a trovare riparo in uno stanzino e chiamare il 113. Prontamente intervenuti sul posto, gli agenti di Polizia hanno bloccato il 40 enne e subito dopo condotto in Questura. Dopo la medicazione alle ferite al Pronto soccorso dell’Ospedale di Teramo l’uomo è stato denunciato per minacce gravi, tentate lesioni e ricettazione della Seat Ibiza.

Sii il primo a commentare su "Nuova aggressione dopo un incidente nel teramano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*