L’Aquila, furti: escalation nelle frazioni

giulianova-rubano-durante-messa

A L’Aquila furti in escalation, soprattutto nelle frazioni, con diverse case ripulite dai ladri

Torna la paura di furti e rapine nelle frazioni aquilane e in città, contro cui i residenti ora vogliono difendersi facendo ricorso alla vigilanza privata e alle telecamere di videosorveglianza. A Ocre con una serie di colpi tentati o messi a segno, ignoti hanno forzato nei gironi corsi i cancelli di alcune case nel tentativo di entrare. L’Aquila si ritrova sempre più stretta nella morsa dei furti, che non risparmiano nessuno: dalle piccole botteghe alle ville. Anche nella frazione di Sant’Elia i furti o i tentativi tali sono frequenti, come ci spiega la titolare di un centro estetico che preferisce non farsi riprendere: due settimane fa, furto al circolo bocciofilo, pochi giorni prima un tentativo di furto nella chiesetta di Sant’Elia e anche nella vicina edicola. Una situazione che preoccupa sempre di più anche i residenti dell’Aquila.

Ad esempio a San Sisto, dove la casa danneggiata dell’imprenditrice Luciana Leonardis, nel giro di sette anni è stata ripulita dai ladri a più riprese, l’ultima il 6 giugno scorso, per un totale di 50mila euro di valori portati via negli anni.

Il servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, furti: escalation nelle frazioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*