Parcheggi Comune Pe, tra polemiche e soluzioni

Parcheggi Comune Pe, tra polemiche e soluzioni. Il Comune di Pescara valuta la richiesta del Presidente dell’Associazione Carrozzine Determinate, Claudio Ferrante.

Mentre proseguono le prese di posizione e le polemiche in merito ai privilegi dei politici sulla possibilità di parcheggiare i propri mezzi nell’area riservata davanti al Comune di Pescara, il Presidente del Consiglio Comunale, Francesco Pagnanelli, in risposta alla richiesta del Presidente dell’Associazione Carrozzine Determinate, Ferrante si è detto disponibile a valutare la proposta. Nei giorni scorsi, come è noto, il Presidente dell’Associazione Ferrante, aveva espresso un giudizio severo sui politici e l’opportunità di conservare il privilegio di un posto auto comodo e gratuito,  nell’area retrostante Palazzo di Città. L’associazione Carrozzine Determinate ha ribadito l’opportunità di riservare le aree di sosta alle persone con disabilità ponendo oltretutto la parola fine alle polemiche dei giorni scorsi.

“Nel 2011 la nostra associazione, ricorda il Presidente Ferrante, aveva già posto questa questione all’ allora presidente del Consiglio De Cammillis e tutto il Consiglio comunale manifestò accordo con l’associazione Carrozzine Determinate. Fu deciso di eliminare la sbarra dei privilegi per far spazio ai parcheggi per le persone con disabilità. Il tutto anche in considerazione che nell’area interessata ci sono moltissime sedi istituzionali e per chi ha gravi problemi fisici e per chi è non vedente, è impossibile trovare parcheggi per recarsi presso gli uffici pubblici. Ma il privilegio per la casta prevalse e i parcheggi non furono mai istituiti”.

Ferrante torna dunque a chiedere con forza un atto che sembrerebbe doveroso, a favore di persone meno fortunate. Proprio stamani il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli, ai microfoni del Tg8, ha ribadito la volontà di valutare la proposta avanzata e di fornire una risposta in tempi ragionevoli.

Sii il primo a commentare su "Parcheggi Comune Pe, tra polemiche e soluzioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*