Tollo: cani uccisi, fiaccolata contro violenza su animali

cani-uccisi

Tollo: Snoopy e Nina, i nomi dei due cani uccisi qualche giorno fa nel cortile di casa. Domenica, 8 novembre,  fiaccolata contro violenza su animali.

Sono stati massacrati nel cortile di un’abitazione di Tollo, una famiglia ritrova i propri cani uccisi, avvelenati e massacrati di botte, solo uno si salva. Un gesto gratuito e senza una spiegazione logica che ha profondamente colpito non solo i proprietari di Snoopy e Nina, ma anche tutta la comunità. A denunciare quanto accaduto è Antonella Di Mascio, responsabile Tutela Animali presso l’associazione Valtrigno Ortona Tutela Ambientale, che annuncia una fiaccolata in piazza, il prossimo 8 novembre dalle 17.30 a Tollo, per dire basta alla violenza sugli animali.

“Noi vogliamo far sentire ad Antiniska (la proprietaria dei cani massacrati) tutto il nostro calore – dice Antonella Di Mascio – ma soprattutto vogliamo scendere in piazza per dire basta a queste violenze contro anime innocenti, vogliamo chiedere che giustizia sia fatta, vogliamo che chi compie gesti atroci verso gli animali venga punito, vogliamo far sentire la nostra voce al posto di chi voce non ha!”

Anche l’Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa), in pieno accordo con le volontarie locali e con la proprietaria dei cani che sono stati uccisi, ha deciso di avviare un’iniziativa per individuare, denunciare e far condannare il responsabile o i responsabili di questo vero e proprio omicidio. In particolare l’associazione ha deciso di pagare una taglia di 5 mila euro a chi aiuterà con informazioni determinanti che porteranno all’individuazione, alla denuncia ed alla condanna del responsabile o dei responsabili della morte di Nina e Snoopy.

Sii il primo a commentare su "Tollo: cani uccisi, fiaccolata contro violenza su animali"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*