16 DASPO a ultras Roseto Basket dopo Forlì

16 DASPO notificati dai Carabinieri ad altrettanti ultras Roseto Basket dopo la perquisizione di Forlì.

I carabinieri hanno notificato a 16 ultras del Roseto Basket altrettanti provvedimenti DASPO emessi dal Questore di Forlì-Cesena. I soggetti destinatari non potranno accedere ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive, con obbligo di firma presso la Caserma Carabinieri di Roseto degli Abruzzi, per un periodo variabile da 1 a 5 anni.

Il 29 ottobre scorso, un pullman di tifosi del Roseto Basket diretti a Forlì in occasione della partita di A2, venne bloccato dalle Forze dell’Ordine prima che giungesse al Palazzetto. Nel corso della perquisizione veicolare furono rinvenuti tredici spranghe di metallo, due coltelli a serramanico, nove bombe carta, una fionda e un pezzo di cemento, tutto sottoposto a sequestro, paventando una vendetta. La ruggine tra le due tifoserie trae origine dal febbraio scorso allorquando in un Bar di Roseto, in occasione della partita casalinga dei biancazzurri con il Forlì, un gruppo di giovani individui a volto coperto e armati di bastoni, fece irruzione con l’obiettivo di colpire i supporter rosetani. Anche se le indagini non hanno consentito di identificare gli autori, secondo gli ultras rosetani i responsabili erano proprio i forlivesi.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "16 DASPO a ultras Roseto Basket dopo Forlì"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*