Chieti: Thales, lettere di trasferimento per 64 dipendenti

thales111

A Chieti scalo continua lo sciopero a oltranza dei dipendenti della Thales, fermi ormai da 44 giorni, mentre si attende con ansia l’arrivo delle temute lettere di trasferimento per 64 lavoratori su 92. Destinazioni possibili: Sesto Fiorentino o Gorgonzola.

Nonostante lo sciopero e il presidio in via Mattei, la soluzione alla vertenza aperta sembra essere ancora lontana, anche se nei giorni scorsi il raggiungimento di un accordo pareva essere a un passo. Lo sottolinea la Fiom Cgil, ricordando l’accordo che avrebbe consentito di trattare con due investitori interessati a rilevare il sito. Accordo per ora fermo, poiché i vertici aziendali non avrebbero acconsentito alla richiesta di non trasferimento delle risorse presenti sul sito teatino, che invece rientrerebbero nei piani industriali dei due possibili investitori. Tanto che per ora, l’unica novità all’orizzonte, sarebbero proprio le lettere di trasferimento in arrivo dall’azienda ai dipendenti.

Il Video:

 

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

1 Commento su "Chieti: Thales, lettere di trasferimento per 64 dipendenti"

  1. a me’,invece,sembra che,i lavoratori della Thales di Chieti siano in pugno a dei orrendi dittatori,veri mostri di cui loro temono per la loro vita,no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*