Chieti, vandali nell’ex ospedale militare

Chieti, vandali nell’ex ospedale militare. Raid vandalico sabato sera nell’ ex ospedale militare di Chieti. Una decina di ragazzini, secondo quanto riferito da un testimone agli agenti della Polizia Municipale, si sono introdotti nella struttura situata nel cuore della villa comunale ed hanno mandato in frantumi alcune vetrate. Devastati anche gli arredi custoditi all’interno dell’Ex Bucciante.

Intanto la Procura di Chieti ha aperto un fascicolo  per far luce sull’episodio e quantificare l’entità dei danni causati alla struttura pubblica. A lanciare l’allarme un passante che, sabato scorso intorno alle ore 19,00 ha notato il gruppo di ragazzini uscire dal cancello dell’Ex ospedale militare. Sette o otto ragazzini di 13 – 14 anni di età. Uno dei baby vandali, secondo quanto riferito dal testimone, aveva con se anche un bastone. La struttura, come è noto in città, è ormai chiusa da anni, e quel movimento di ragazzini, ha insospettito il testimone che ha immediatamente allertato le forze di polizia. Quattro agenti della Municipale di Chieti si sonoportati sul luogo ed hanno ispezionato alcuni locali dell’ex ospedale militare. All’interno danni e devastazione. Finestre rotte, porte divelte, documenti e libri buttati già dagli scaffali della biblioteca. Si attende ora la decisione della Procura per sapere quali saranno le prossime mosse.

Sii il primo a commentare su "Chieti, vandali nell’ex ospedale militare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*