Pescara, al via il taglio della diga foranea

dav

Pescara, al via il taglio della diga foranea. Dopo tanta attesa e tanti rinvii iniziano a Pescara i lavori per il taglio della diga foranea. Un evento non solo per la marineria e per gli operatori portuali, ma anche per l’intera città.

Oltre ai vertici della Regione Abruzzo e del Comune di Pescara presenti anche i rappresentanti dell’ impresa RCM Costruzioni di Sarno che si è aggiudicata i lavori. Un appalto da 3,5 milioni di euro ai quali si aggiungeranno a 15 milioni di euro del Masterplan per la realizzazione dei due nuovi moli guardiani. Due banchine della lunghezza di 400 metri che sostituiranno l’attuale molo nord. Saranno rimossi anche i trabocchi e risistemati sulla nuova banchina. Luca Tironi rappresentante dell’impresa RCM/Stone nello spiegare i dettagli tecnico dei lavori ha sottolineato che dopo l’apertura del cantiere saranno necessari 9 mesi per il taglio della diga. Saranno rimossi 70 metri dell’infrastruttura esistente. E’ prevista inoltre la realizzazione della soffolta a nord della darsena commerciale in modo da evitare l’insabbiamento della darsena stessa. Grazie a questi lavori ha ricordato infine il Presidente della Giunta Regionale, Luciano D’Alfonso, sarà garantita al porto canale di Pescara una  profondità di 8 metri con una  darsena commerciale raddoppiata e la possibilità di poter far ormeggiare anche navi da crociera.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Pescara, al via il taglio della diga foranea"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*