Montesilvano, disagi per la raccolta differenziata

Montesilvano, disagi per la raccolta differenziata. Da una parte l’ Amministrazione Comunale e dall’altra alcuni cittadini residenti lungo il litorale cittadino. Si divide il fronte sulla raccolta differenziata in Città.

Gli ottimi risultati registrati nella zona del Colle, con percentuali di raccolta differenziata al di sopra dell’80%, hanno confermato al Sindaco Maragno, ed alla sua Giunta, che quella intrapresa è la strada giusta per rendere Montesilvano più virtuosa sul fronte del pattume. Ma le peculiarità del borgo antico sono ben diverse dal litorale. L’invasione di contenitori in plastica a servizio di condomini di sei sette ed anche più piano, hanno creato non pochi disagi. Disagi per i cittadini della zona nord di Santa Filomena e disagi anche per quelli dei condomini del PP1 nella zona nord a ridosso dei Grandi Alberghi. L’Ordinanza firmata dal primo cittadino prevedeva la rimozione dei cassonetti stradali e l’installazione dei nuovi bidoni in plastica e servizio dei grandi condomini. La loro presenza a ridosso degli ingressi ha suscitato le reazioni dei residenti. Una prima diffida è stata presentata dall’amministrazione di un condominio in Via Livenza. Nel documento si chiede l’immediata sostituzione dei bidoni in comune con i mastelli da consegnare ad ogni singolo utente. Tra le altre problematiche emerse quelle dei condomini in centro città privi delle aree recintate dove risulta difficile se non impossibile la sistemazione dei nuovi contenitori per la raccolta differenziata. A Pescara, in casi analoghi, si è provveduto con la realizzazione di isole ecologiche interrate. Ma enormi sono stati i problemi tecnici legati all’infiltrazione di acqua in caso di pioggia e la manutenzione degli elevatori. L’Amministrazione Comunale di Montesilvano, ha indetto alcune riunioni con i vertici delle Società Formula Ambiente-Sapi che, lo ricordiamo gestiscono il servizio di raccolta dei rifiuti in città, per ascoltare le rimostranze degli utenti e cercare una soluzione. Soluzione che in molti casi non è arrivata. Altro argomento spinoso l’errato conferimento dei rifiuti differenziati, che prevede l’applicazione di sanzioni economiche. In caso di condomini numerosi, come ad esempio quello in Via Livenza, in caso di errore di un condomino si troverebbero a pagare l’ammenda tutte le altre famiglie virtuose. I tecnici, intanto, proseguono i loro sopralluoghi per individuare le soluzioni più idonee per estendere il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti su tutto il territorio di Montesilvano.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano, disagi per la raccolta differenziata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*