Chieti, 10 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza

Dieci patenti di guida ritirate ad altrettanti automobilisti risultati in stato di ebbrezza alcolica. Tra questi anche due neo patentati. Uno dei quali aveva conseguito la patente solo la settimana scorsa. Per i due, oltre la sospensione della patente, è scattato anche il raddoppio della decurtazione dei punti.

Per due automobilisti in particolare è stato riscontrato un tasso alcolemico ben oltre il limite previsto dalla legge, rispettivamente di 1,38 e 1,32. E’ il bilancio di un’operazione condotta la scorsa notte dalla Polizia Stradale di Chieti, guidata dal commissario capo Fabio Polichetti, con l’impiego di cinque pattuglie della Sezione teatina e del Distaccamento di Lanciano che hanno controlli mirati e specifici lungo le maggiori arterie di Chieti per prevenire e contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’influenza degli stupefacenti ovvero una delle cause principali di incidenti stradali. Oltre un centinaio le persone sottoposte alla prova dell’etilometro. Nel corso dei controlli gli agenti hanno intimato l’alt ad un’auto il cui conducente, un 42 enne residente a Chieti, non era alla guida con un tasso alcolico superiore al doppio rispetto a quello consentito, e privo di copertura assicurativa, senza revisione e con patente revocata da oltre due anni. Nei suoi confronti sono scattati il sequestro del veicolo e sanzioni pecuniarie per un totale di oltre 6 mila euro. Dai controlli effettuati è emerso un dato ritenuto preoccupante, ovvero che i conducenti più ‘indisciplinati’ sono stati proprio i più giovani, di età compresa tra i 18-30 anni. I controlli serrati della Polizia Stradale – si legge in una nota – continueranno anche nei prossimi giorni e soprattutto nei week end con l’obiettivo di garantire livelli più elevati di sicurezza stradale.

Sii il primo a commentare su "Chieti, 10 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*