Montesilvano, migrante bloccato sui binari

Montesilvano, migrante bloccato sui binari. A piedi, scalzo, sulla linea ferroviaria adriatica, per raggiungere Milano dall’Abruzzo. Protagonista della vicenda, avvenuta ieri sera a Montesilvano, un profugo 19 enne del Sudan, arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e per interruzione di pubblico servizio.

Il giovane, arrivato pochi giorni fa da Crotone e ospite di una struttura di accoglienza per migranti nel Chietino, è stato avvistato lungo i binari e, all’arrivo della Polfer, se l’è presa con gli agenti, ferendo una poliziotta. Non è stato facile per gli agenti della Polizia ferroviaria riuscire a fermarlo, tanto che sono arrivati anche gli uomini della squadra Volante in ausilio. La linea ferroviaria è rimasta bloccata per 40 minuti, con diversi treni che hanno accumulato ritardi. Stamani la direttissima: convalidato l’arresto il 19 enne è stato nuovamente affidato alla struttura del Chietino.

2 Commenti su "Montesilvano, migrante bloccato sui binari"

  1. david celiborti | 05/07/2017 di 18:34 | Rispondi

    Mi riimmetto in linea per comunicare ed aggiungere a quanto dichiarato stamane che il diciannovenne profugo nero del sudan, non solo camminava spassionatamente sui binari rischiando di essere travolto da un treno, si è reso protagonista, dopo essere stato avvicinato dagli Agenti della Polfer ed invitato a togliersi dai binari, ha cominciato, come una belva selvaggia a malmenare e picchiare i nostri poveri agenti, ferendo addirittura un’ispettrice della Polizia! Questo è il ringraziamento, questa è la dovuta riconoscenza per l’accoglienza!

  2. david celiborti | 05/07/2017 di 11:42 | Rispondi

    Ancora catrame nero sui binari, scusate l’esordio! Non dobbiamo avere più compassione per questi clandestini neri, che vengono, vanno, dovunque e rimangono da noi perchè nessuno li vuole! I Tg nazionali, soprattutto, spingono alla pietà enunciando che quest’anno sono morti 2000 clandestini, come se fosse colpa nostra, ma non si preoccupa di dire che ne sono arrivati vivi circa 90.000! L’Europa dell’unione erige muri, noi ostentiamo la stupidità di chi sta facendo veramente male! La stessa che ha chiuse le frontiere sulla rotta balcanica, sui confini di Spagna, Francia, Austria(ha schierato l’esercito e i blindati!) ha fatto la parte della razzista o ha raggiunto livelli di saggezza! Junker ha bafonchiato che i paesi dell’unione debbano dare più proventi all’Italia, ma non dice di accogliere nei loro porti le loro navi con clandestini a bordo! Boeri dell’INPS ha detto e ribadito come mattarella, gentiloni, renzi, boldrini e mogherini, che qesto “mercato nero” è una vera manna per questo ente e che entrano nelle casse parecchi miliardi che altrimenti dovremmo reperirli con altre tasse! Avete capito il gioco di questa giunta di potere (non so se chi verrà si comporterà diversamente, dubito!)! Siamo messi proprio male siamo attagliati ed attaccati su due fronti dai clandestini che ci assaltano e da politici che ci strangolano! A Locarno hanno dato per un doloso un incendio scoppiato per colpi di questi neri trogloditi che abituati, come ho già detto a vivere in mezzo ad immondizia ed escrementi accendono fornelli dentro le tende dei loro covi abusivi! Vergogna questi clandestini a Roma vengono indirizzati in un campo rom smantellato che adesso verrà riaperto proprio per loro; quindi vivranno insieme neri d’africa e rom balcanici: l’unione fa la forza! ADESSO BASTA CON I NOSTRI POLITICI INCONCLUDENTI E PERICOLOSI non se ne può più! Vogliamo vivere decorosamente e liberi dalle greppie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*