Villamagna: il paese si mobilita per il parroco

Un intero paese, Villamagna, si mobilita contro il trasferimento del parroco che in quattro mesi si è fatto già benvolere da tutti.

A Villamagna ci sono volantini affissi ovunque: l’appello è unanime, quello di far restare don Gianluca in paese e di evitarne il trasferimento dopo appena 4 mesi dal suo arrivo. Nel pomeriggio si è svolta una partecipata riunione, nella’aula del Consiglio Comunale, tra i cittadini di Villamagna che stanno pensando a iniziative per far restare il sacerdote in paese, al quale si sono affezionati.

“Se ogni angolo del paese viene tappezzato, – scrive una giovane cittadina di Villamagna su Facebook – se è la voce dei ragazzi a farsi sentire, le urla di protesta diventano preghiera. Non si può diventare sordi dinanzi a questo. Dio non lo è mai stato.”

Bisognerà attendere ora la decisione della Curia e se l’accorato appello degli abitanti di Villamagna sarà accolto. I residenti non demordono e annunciano manifestazioni sentite ma pacifiche per far sì che don Gianluca resti in paese. Domani di sicuro se ne saprà di più, alla luce delle decisioni che verranno assunte in serata dai fedeli e dai cittadini di Villamagna riuniti in assemblea.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Villamagna: il paese si mobilita per il parroco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*