Pescara: “Io rovinato dal gratta e vinci, ora sono rinato”

gratte e vinci11

Rovinato dai gratta e vinci, la testimonianza di un ex giocatore che è venuto fuori da dieci anni d’inferno e di dipendenza, grazie al SerD di Pescara: “Ora sono rinato”.

Parla 6 lingue, ha una brillante carriera alberghiera alle spalle ma forse, proprio a causa di una delusione legata al lavoro, che Pepito, lo chiameremo così per mantenere il suo anonimato, si è imbattuto in un periodo buio e doloroso della sua vita, quando il gioco d’azzardo si è impadronito di lui e della sua esistenza. Pepito ora è fuori dalla dipendenza patologica da gioco d’azzardo: dal 2006 fino a un anno fa, invece, la sua vita era completamente diversa, schiavo del gioco, dei gratta e vinci in particolare. Aveva iniziato per gioco, ma il gioco è stato più forte di lui. Una non vita, quella di Pepito, fino a quando, resosi conto di aver toccato il fondo, si è rivolto al SerD della Asl di Pescara e al responsabile per le dipendenze dal gioco patologico, lo psicologo-psicoterapeuta Moreno Di Pietrantonio. Non è stato semplice, ma Pepito ne è venuto fuori e si rivolge a tutti coloro vivono una situazione simile: “Prima la mia vita era un inferno, ora sono rinato. Ho mandato in fumo risparmi di una vita, 70, 80 mila euro, non riuscivo nemmeno a pagare le bollette, veniva prima il gioco e poi il cibo. Un giorno, sono venuto qui, nel centro della Asl, all’ospedale di Pescara, e da allora, piano piano, sono rinato. Spero che la mia testimonianza possa servire a tutte quelle persone che si trovano nella mia condizione”.

Moreno Di Pietrantonio spiega come il fenomeno del gioco d’azzardo e della dipendenza patologica sia una vera e propria emergenza sociale e l’Abruzzo, Pescara e Teramo in particolare, si collocano ai primi posti della classifica italiana sulle ludopatie. Ma il responsabile del servizio precisa però che dalla dipendenza patologica da gioco se ne può uscire e che il centro della Asl di Pescara è a disposizione, con i suoi professionisti, gratuitamente, per offrire un sostegno e un aiuto a venirne fuori.

Dell’argomento si occuperà la trasmissione “I Fatti e le Opinioni” condotta da Carmine Perantuono, venerdì prossimo, dalle 21.00 su Rete8.

il video

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: “Io rovinato dal gratta e vinci, ora sono rinato”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*