Benzinaio inseguito, minacciato e derubato di 30 mila euro

carabinieri-2

Benzinaio inseguito, minacciato e derubato di 30 mila euro: è accaduto ad Ancarano ad un dipendente della TriOil che stava andando a depositare l’incasso di tre self -service.

Lo hanno affiancato mentre era a bordo della sua macchina e sotto la minaccia di una pistola lo hanno fatto scendere rapinandogli la borsa che portava con sé: dentro c’era l’incasso dei distributori self-service della TriOil di Ancarano, Villa Rosa di Martinsicuro e Pineto, ossia 30 mila euro. I malviventi lo hanno lasciato a piedi avendogli rubato anche la Mercedes A180 sulla quale l’uomo viaggiava. Il fatto é accaduto nei pressi dello svincolo di Ancarano della Ascoli-Mare. Protagonista della disavventura un dipendente della ditta a cui è affidato il compito di ritirare il contante dalle colonnine dei distributori. Sulla rapina indagano gli uomini del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Alba Adriatica e della stazione di Sant’Egidio alla Vibrata.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Benzinaio inseguito, minacciato e derubato di 30 mila euro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*